LA NOSTRA STORIA

La nascita della nostra società risale al 30/01/1992 quando, quasi per gioco, l’attuale presidente nonché fondatore Moccia Raffaele si fece convincere da un amico di lavoro a partecipare ad un gara podistica e da allora, come per molti lo è il vizio del fumo, per lui è diventata una sorta di dipendenza. Così Raffaele, animato dalla passione per questo bellissimo sport e dalla vena creativa che lo caratterizza ha pensato bene di dare vita ad una società sportiva coinvolgendo in prima istanza la propria famiglia Vittoria Ilaria e Damiano e solo un ristretto gruppo di amanti dello sport per poi arrivare a varcare la soglia dei 79 tesserati nelle varie categorie. La scelta dei colori sociali non è stata casuale vista la grossa “fede Viola” del presidente, infatti i colori sociali dopo un giorno di consiglio familiare furono scelti, sarebbero stati: VIOLA – BIANCO – GIALLO -– BLU; e dopo le dovute pratiche burocratiche, prima fra tutte la scelta del nome che comportò non poche notti insonni di Raffaele, il 30 Gennaio 1992 esordì la PODISTICA PRATESE. Da allora molti anni sono trascorsi percorrendo a piedi le strade della Toscana, dell’Italia e anche qualche strada d’Europa; anni trascorsi insieme durante i quali gli iscritti e le loro famiglie hanno potuto apprezzare i valori dell’amicizia e dello sport, riuscendo a coniugare le esigenze di giovani e anziani in un vortice di ricordi e di bellissimi momenti di vita vissuta che il tempo non può cancellare ma che solo chi li ha vissuti con intensa passione e partecipazione può conservare gelosamente nella propria memoria. Possiamo ritrovare nei ricordi i volti anche di coloro che, purtroppo, ci hanno lasciato per sempre come la nostra SERENA ma siamo sicuri che se possono, sono lassù e continuano a seguirci con affetto così come noi ricorderemo per sempre i loro volti sorridenti e felici.

Con il passare degli anni molti atleti hanno lasciato la loro impronta nella storia della Podistica Pratese; atleti e amici che hanno creduto e credono profondamente nella nostra società e nel suo futuro, prodigandosi a “tutto cuore” nelle molteplici iniziative che il presidente propone. Infatti solo dopo pochi mesi di rodaggio fu messa in cantiere l’organizzazione della 1° gara Podistica denominata “Trofeo Vestibene” a Poggetto di Poggio a Caiano, gara di Km 15 Competitiva chiamando alla partenza ben 716 atleti. Grande soddisfazione per Moccia constatare che come inizio non era andata poi cosi male… e da allora con l’’insostituibile contributo di ogni singolo componente della squadra sempre disponibile e responsabile l’anno dopo nacque la NOSTRA GARA denominata “LA FESTA del PODISTA”. L’inizio fu quasi una scommessa e da allora ad oggi si sono gia disputate ben 13 edizioni con degli alti e bassi, come tutte le cose e gli eventi della vita, ma anno dopo anno la grinta e l’’entusiasmo nel rimettersi in gioco per migliorare le manifestazioni non si è mai affievolito, anzi sempre compatti e uniti con l’’unico obbiettivo di lasciare nei partecipanti alle nostre gare un indelebile buon ricordo siamo andati avanti cercando sempre il puro divertimento e diverse “novità sportive” come il tanto menzionato “premio alla ragazza più sexy della gara” oppure “la staffetta a PESO” fatta nel 1994 (con partecipanti del calibro di 118 Kg.) ma naturalmente sempre pronti ad accettare con umiltà eventuali critiche. E così anno dopo anno Raffaele persegue con il suo obbiettivo di tenere unita e difendere la Podistica Pratese da tutte le “intemperie” che minacciano ogni gruppo, credendo nella volontà di tutti di superare anche i momenti che possono essere considerati negativi perché chi ha il compito di tenere unita una squadra non sempre riesce ad “accordare tutti i suoni”: l’importante è che tutti capiscano che per restare uniti, per godere dei privilegi della vita fra cui l’amicizia e l’affetto di tante persone, ognuno deve rispettarsi reciprocamente.

Come non rispolverare dai ricordi della memoria quei momenti che in 14 anni di storia ci hanno accompagnati come delle fotografie, di quei momenti più belli, quelli delle corse, delle cene e delle gite varie, momenti che hanno aiutato tutti noi a lasciare da parte i problemi quotidiani; mille ricordi che risalgano fino alla prima maratona delle acque di Terni nel maggio 1993 o a quel famoso “pranzo del maialetto arrosto” o quella gita di Losanna (Svizzera ) quando ci ritrovammo a dormire in un bunker anti-atomico, tutti insieme, nei letti a castello dove il divertimento fu sicuramente superiore al “disagio”. Un indelebile ricordo nella nostra mente o per la perfetta organizzazione o per il bellissimo percorso o solo per giornate vissute in allegria in compagnia di amici come la Maratona di Roma – Di Grottazzolina – Montecarlo – Losanna (svizzera ) Parigi ( Francia ) – Terni – Venezia – Assisi – Mugello -Torino i tre comuni di Calderara del Reno ecc. ecc.… E non poteva mancare quella di Firenze che si trova a 10 Km dalla nostra sede inoltre le mezze maratone di Monteforte d’Alpone – della cittŕ di Prato – Gualtieri – Pistoia – Tavarnelle V.di Pesa oltre ai 100 Km del Passatore – Pistoia – Abetone (km 53 in Montagna) – la mitica Ciaspolada (la corsa con racchette da neve) – la 8 ore di Capraia Fiorentina – la 24 ore di Castiglion Fiorentino di Arezzo – la maratona Alpina di Schio dove quasi tutta la società ha partecipato, la famosa “”da Piazza a Piazza” di Prato di 83 Km in montagna da tutte queste menzioni per chi non lo avesse capito ai nostri atleti piacciono le LUNGHE DISTANZE. Lo spirito con cui l’associazione affronta questo tipo di attività sportiva, povera e faticosa è stato e sarà sempre quello di cercare di migliorarsi sotto tutti i punti di vista, sia organizzativi che nelle gare rispettando tutti quei valori, come amicizia, rispetto per l’ambiente che ci circonda, rispetto per il prossimo che sono presenti in una società civile e naturalmente sempre disponibili a instaurare legami di amicizia e gemellaggio con altre società per valorizzare al meglio questo faticoso sport.